Aria Sans


Frammenti – Aria Sans

 

ARIA SANS NOM – Quintetto per Violino, Viola, Clarinetto, Violoncello e Pianoforte

 

Il brano prende spunto da un frammento di una poesia di un  autore francese Jean Cayrol “Au nom du mort qui fut sans nom” scritta durante la Resistenza, e per l’appunto il  brano ne porta il titolo “Aria  sans nom” –Aria senza Nome”. Il Quintetto, richiama quei momenti di interminabili dolore in una massa  di suoni che come una valanga di memorie e ricordi affiorano lentamente. Ad un’antica nenìa che dal principio narra il suo ricordo affidato ad una viola si uniscono tutti gli altri, partecipando alla stessa armonia che si tramuta lentamente e involve in un dialogo serrato a canone fino alla fine. E magicamente, un raggio di luce nasce dal nulla “in nome di un popolo di cui si cancellano i passi”(Jean Cayrol – “ J’Accuse”, traduzione italiana di Daniela Amsallem- Università della Savoia, Chambèry-Francia).

 

 

 

 

 

“Il presentimento di ciò che è più alto e più santo, della forza spirituale che accende le scintille in tutta la natura si esprime con le note; e così la musica diventa l’espressione della più alta pienezza dell’esistenza.”

E.T.A. Hoffmann


“ Ai miei cari,
e a tutti coloro che grazie alla musica hanno reso migliore la propria esistenza ”

Elvira Menditto


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •